numero verde
icona calendario  

PRENOTA
APPUNTAMENTO

Facebook icon
YouTube icon
apparecchi acustici

segni e sintomi

La riduzione dell’udito si avverte quando si arriva a sentire che la voce va e viene, una sensazione fastidiosa, una sorta di intermittenza, come se le parole fossero “sfuocate”. A qualcuno capita di non sentire, o sentire poco, fin dalla nascita; ad altri invece succede più avanti, per malattie. E quasi tutti assistono, con il passare degli anni, ad una graduale riduzione dell'udito, per un fenomeno assolutamente naturale. La conseguente difficoltà a seguire il filo di un discorso crea un disagio che arriva a provocare isolamento, irritazione e molto spesso imbarazzo.

Come non distinguere alcune lettere in uno stampato, compromette la visione e la conseguente comprensione, nello stesso modo, non comprendere alcune parole in un discorso, compromette la capacità di seguire il filo del discorso stesso. Chi ha una riduzione dell'udito, ha difficoltà a distinguere soprattutto le parole che contengono alcune consonanti, come la s, la t, la d e la v.

La diagnosi di perdita dell’udito e delle sue cause inizia con una dettagliata anamnesi ed un esame fisico: l’esame può includere un’ispezione dettagliata dell’orecchio con l’uso di strumenti speciali, come l’otoscopio o anche con microscopi speciali. È indicato eseguire dei test auditivi per determinare l’entità della perdita di udito.